"Garantire il diritto alla salute anche nella riserva naturale" - Continua il botta e risposta tra Laudazi (Il Nuovo Faro) e il Pd
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


26 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 09/08/2017

"Garantire il diritto alla salute
anche nella riserva naturale"

Continua il botta e risposta tra Laudazi (Il Nuovo Faro) e il Pd

Edmondo Laudazi (Il Nuovo Faro)"Con attenzione, ci siamo soffermati nella lettura della nota a firma del Pd di Vasto. Ne abbiamo constatato i contenuti, sì improntati al bene ambientale e nello specifico, al sito di interesse comunitario, quale è la Riserva di Marina di Vasto.
Ma, nello specifico, si omette nel considerare Vasto Marina, centro agglomerato di indubbia valenza turistica ed in quanto tale, bisognevole di ovvi interventi di riqualificazione urbana, implementando i collettori di scarico di acque reflue, garantendo il diritto alla salute, quale bene primario ed irrinunciabile di ogni cittadino". Lo afferma Edmondo Laudazi (Il Nuovo Faro), rispondendo al Partito democratico. Prosegue il botta e risposta sull'area protetta che abbraccia le dune di Vasto Marina.

"Non vi è ombra di dubbio - afferma il leader della lista civica Il Nuovo Faro - sulla utilizzabilità piena ed esclusiva dell'area pertinente e ricadente in quella riservata e tutelata dalle norme comunitarie e regionali. Ma corre l'obbligo, da parte dell'amministratore attento ed adempiente, di consentire gli accessi a tali spazi, liberi e senza ostacolo alcuno.
Nel godere del bene comune, in modo pieno ed incondizionato, senza fraporre barriere naturali, atte a limitare il godimento, di quanto meraviglioso concede la natura. L'aspetto naturalistico, ben può coesistere con interventi mirati e pregevoli, anche da chi non rappresenta un'associazione riconosciuta ed accreditata, ma proveniente da quella sfera privata o da forme associate di privati. Per chiosare, ma non per polemica - conclude - troviamo bizzarro e sorprendente che un partito commissariato possa vergare documenti da inviare alla stampa, senza alcuna legittimità, afferente le prerogative ad esso riconosciute per legge".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi