La guardia costiera sequestra 180 ombrelloni lasciati incustoditi - Sequestrati anche due campi da beach volley
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


19 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 05/08/2017

La guardia costiera sequestra 180
ombrelloni lasciati incustoditi

Sequestrati anche due campi da beach volley

Gli uomini di guardia costiera e protezione civileCi sono anche due campi da beach volley non recintati tra i sequestri effettuati dagli uomini della guardia costiera la scorsa notte. A completare il bilancio dell'operazione congiunta con il Comune di Vasto e il gruppo comunale di protezione civile ci sono ben 180 ombrelloni, svariate sedie a sdraio e una hawaiana.

La zona coinvolta è quella dell'area Sic in località "San Tommaso". "Tale operazione – dice il comandante Cosimo Rotolo – si è resa necessaria al fine di garantire a tutti la possibilità di poter fruire della spiaggia libera evitando che alcuni potessero arbitrariamente continuare ad occuparla in maniera non conforme ai dettami previsti dall’articolo 3 punto 2 lettera h dell’Ordinanza Balneare Regionale DPH 002/056. L’operazione si è conclusa alle prime luci dell’alba e verrà riproposta in altre zone dove questo fenomeno è particolarmente presente".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi