Monteodorisio, per la seconda notte di fila roghi in più punti - Gli incendi spenti da vigili del fuoco e protezione civile - È caccia al piromane
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


31 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Monteodorisio   Cronaca 12/07/2017

Monteodorisio, per la seconda
notte di fila roghi in più punti

Gli incendi spenti da vigili del fuoco e protezione civile - È caccia al piromane

Uno dei roghi a MonteodorisioPer la seconda notte di fila a Montedorisio sono stati costretti a lottare contro il fuoco. Erano circa le 23 quando i primi focolai sono stati avvisati dalla strada che dal santuario della Madonna delle Grazie scende verso il fonvalle Cena. Le fiamme, con roghi in più punti differenti, si sono rapidamente propagate favorite dal vento caldo.

Solo il tempestivo intervento delle squadre d'emergenza, allertate dai cittadini, ha evitato che i roghi assumessero proporzioni maggiori. Sul posto hanno operato i vigili del fuoco del distaccamento di Vasto e del distaccamento volontari di Gissi e la protezione civile di Vasto.

Gli episodi di ieri notte seguono quelli di due giorni fa quando, come riferito dal sindaco Saverio Di Giacomo, era stato ncessario intervenire in due momenti, prima della mezzanotte e dopo le tre del mattino. Anche in quel caso le fiamme erano divampate in più punti. "Le modalità con cui si sono verificati gli incendi - aveva commentato il primo cittadino - fanno sospettare che si possa trattare di incendi dolosiSe così fosse, significa che dobbiamo stare tutti all'erta per cercare di individuare l'autore".

Nei giorni scorsi sono stati diversi gli episodi incendiari nel territorio. Ieri le fiamme hanno interessato il territorio di Cupello, in contrada Bufalara [LEGGI] e, nel pomeriggio, il comune di Lentella [LEGGI]. Due giorni fa un ampio fronte di fuoco si era sviluppato lungo la Trignina [LEGGI].

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi