Stagione positiva per il settore giovanile del Cupello Calcio - Gli ultimi successi sono quelli del pulcini 2006 e dei giovanissimi provinciali
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Cupello   Sport 20/06/2017

Stagione positiva per il settore
giovanile del Cupello Calcio

Gli ultimi successi sono quelli del pulcini 2006 e dei giovanissimi provinciali

I pulcini del Cupello CalcioÈ un'annata che si chiude con il segno 'più' quella del settore giovanile del Cupello Calcio dei presidenti Mazzarella e Giardino.

L'ultima soddisfazione in ordine di tempo è la vittoria del Torneo di Pianella, a cui hanno partecipato importanti squadre della regione, da parte dei pulcini 2006 allenati da Vincenzo Benedetti. Solo qualche giorno prima i giovanissimi provinciali allenati da Zeytulaev avevano vinto il campionato conquistando così l'accesso ai giovanissimi regionali per la prossima stagione. Per loro anche la conquista del Premio Disciplina che, prima squadra docet, in casa rossoblu riveste sempre un'attenzione speciale.

Positivo anche il cammino condotto dagli allievi regionali di Massimo Baiocco, con diversi ragazzi del 2000 e 2001 che hanno potuto mettersi in luce anche in Eccellenza. I giovani calciatori del 2003, guidati da mister Galante, si sono fatti valere nei giovanissimi sperimentali mentre il gruppo del 2004, guidato da Daniele Avantaggiato, ha disputato il campionato esordienti a 11 mentre il gruppo del 2005 di mister Di Florio ha partecipato con due gruppi al campionato esordienti a 9.

Oltre al già citato gruppo del 2006 i pulcini hanno visto scendere in campo il gruppo del 2007, guidato da Quaranta.  Poi i bambini della scuola calcio, dal 2008 al 2012, che sono cresciuti sotto la guida dei tecnici De Marco e Di Florio. Grande attenzione in casa Cupello per il ruolo del portiere, seguito con attenzione dai mister Morrone e Benedetti. Un lavoro prezioso, quello del settore giovanile, che trova concretezza nella squadra che ha partecipato al campionato juniores d'èlite, sotto la guida di Panfilo Carlucci, e con diversi elementi in pianta stabile nella prima squadra di mister Giuseppe Di Francesco. "Siamo davvero molto soddisfatti - commenta Di Francesco - per i risultati di questa stagione. Il Cupello Calcio l'anno prossimo potrà contare su proprie squadre nei campionati regionali dai giovanissimi alla prima squadra e non è cosa da poco".

"Allenare i giovani non è facile, perché occorrono metodologie di lavoro, competenze e capacità tecniche specifiche -  commenta il responsabile dell'area tecnica Alfonso De Filippis- . Trovare allenatori con queste caratteristiche è difficile, ed il fatto di essere riusciti in questi anni a completare e coprire pazientemente e, direi anche professionalmente, tutte le categorie e dotare, quindi, tutti i gruppi di lavoro di ottimi allenatori, capaci e competenti, è motivo di grande soddisfazione, e molto merito va a chi si muove per rendere possibile tutto questo e mi riferisco ai presidenti Michele Mazzarella e Giuseppe Giardino sempre particolarmente sensibili e attenti a questi temi. 

I nostri tecnici - aggiunge De Filippis -  hanno lavorato in perfetta sintonia, dall’allenatore degli Allievi ai più piccoli, condividendo conoscenze ed esperienze, lavorando insieme, favorendo lo scambio di atleti e inserendoli nelle varie squadre, sia per contribuire alla migliore organizzazione del proprio gruppo-lavoro che per accelerarne la crescita, in allenamento ma anche in gara, avendo come obiettivo finale il miglioramento e la crescita complessiva del nostro movimento, premessa indispensabile e via maestra da seguire per realizzare la migliore proposta tecnico-educativa possibile".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi