9 sguardi sul territorio: "Fotografare per capire" - Inaugurata la mostra fotografica a San Salvo
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


4 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Cultura 19/06/2017

9 sguardi sul territorio:
"Fotografare per capire"

Inaugurata la mostra fotografica a San Salvo

La mostra"Fotografare per capire". Così il fotografo Alessandro Pace sintetizza lo spirito del corso tenuto al centro culturale "Aldo Moro" conclusosi con la mostra 9 sguardi sul territorio
Le lezioni di progettazione fotografica sono durate 5 mesi, "Il soggetto della mostra – spiega Pace a zonalocale.it – è un invito a fermarsi e osservare il territorio. I partecipanti hanno raccolto questo invito catturando così tante sfaccettature della città: il campione di box, la prima associazione bandistica, luoghi abbandonati". 

Ambiente ideale quello trovato a San Salvo dove "durante il corso ho cercato di fornire loro una cultura e una grammatica per poter iniziare. Sono molto soddisfatto, si è creato un bel gruppo e il centro culturale si è distinto per professionalità e disponibilità, così come i ragazzi di Civico Zero, Pierluigi Ortolano e Davide Pitetti, anime del corso".

"Fotografare per capire"... sulle pareti della sala circolare del centro culturale sono esposti 9 sguardi diversi sulla città e sul territorio: la zona della "167", una "città nella città"; i luoghi abbandonati della zona industriale; i volti e gli strumenti della prima associazione bandistica; il campione sportivo; la marina, dove l'urbanizzazione sottrae spazi al verde ecc.
La mostra è stata inaugurata venerdì scorso, sarà possibile ammirare i lavori dei corsisti tutti i pomeriggi fino al 23 giugno (ore 17-20).

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi