Quasi 15mila firme: il Vastese vuole la sala di emodinamica - I risultati della petizione, Amato: "Porto le sottoscrizioni alla ministra"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 15/05/2017

Quasi 15mila firme: il Vastese
vuole la sala di emodinamica

I risultati della petizione, Amato: "Porto le sottoscrizioni alla ministra"

Ugo Aloè e Maria AmatoLe firme sono 14mila 700. Tante, per un territorio che conta 100mila residenti. Il Vastese chiede alla Regione Abruzzo di realizzare al più presto una sala di emodinamica nell'ospedale San Pio da Pietrelcina di Vasto. Per salvare la vita alle persone copite da infarto. 

Una firma per il cuore si chiude oggi con risultati che soddisfano i promotori: il dottor Ugo Aloè, che ha vissuto sulla sua pelle le emergenze legate alle malattie cardiache, e la deputata Maria Amato. Nel ringraziare tutti coloro che si sono spesi per allestire i banchetti e chiedere sostegno ai cittadini, Aloè ha criticato l'assenza dell'amministrazione comunale di Vasto ("latitante è dire poco") a un'iniziativa che ha coinvolto circa un settimo della popolazione del Vastese. 

A marzo, in concomitanza col lancio della petizione, l'assessore regionale alla Sanità, Silvio Paolucci, aveva promesso che l'emodinamica a Vasto si farà entro il 2019, anno in cui scadrà il mandato della Giunta D'Alfonso, che governa la Regione dal 2014. Dichiarazioni ribadite più volte negli ultimi due mesi. 

Ora la parlamentare del Pd porterà le firme direttamente alla ministra della Salute, Beatrice Lorenzin, "che ho già informato di questa iniziativa", dice Maria Amato. Le interviste alla parlamentare di Vasto e al dottor Aloè.

Guarda il video Guarda le foto

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti


Video - Quindicimila firme per l'emodinamica a Vasto

Interviste di Michele D'Annunzio - Riprese e montaggio di Nicola Cinquina



 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi