I piccoli alunni di Gissi premiati con una "cascata di fiori" - Arrivato il riconoscimento di "Scuola fiorita"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


12 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Gissi   Attualità 07/05/2017

I piccoli alunni di Gissi premiati
con una "cascata di fiori"

Arrivato il riconoscimento di "Scuola fiorita"

Le opere nel giardino comunaleÈ arrivato qualche giorno fa a Gissi l'ambito riconoscimento di Scuola fiorita. Se l'è aggiudicato la scuola dell'infanzia comunale "Caduti di guerra" che ha partecipato al concorso nazionale "Comuni fioriti" aggiudicandosi la categoria di competenza nella premiazione dello scorso novembre [LEGGI].

Gli organizzatori del concorso sono arrivati a scuola per consegnare il premio tanto atteso sotto lo sguardo sorpreso dei bambini: 500 euro in fiori da usare in altri progetti simili. 
Per i piccoli alunni non sarà un problema dare una nuova collocazione ai tanti fiori colorati; l'anno scorso, con la guida delle maestre, hanno reso più belli alcuni angoli dei giardini comunali mettendo a dimora piante e allestendo piccole opere fatte con materiale di riciclo.

Tra queste ci sono le originali "sculture fiorite" realizzate con vasi di terracotta raffiguranti diversi simpatici personaggi di fantasia. Presenti per l'occasione il sindaco Agostino Chieffo, il vice Carlo Gaspari e altri amministratori comunali oltre al prof. Domenico Marisi che ha promosso l'adesione al progetto.
Con i nuovi fiori a disposizione i bambini sono pronti a ripetersi per partecipare nuovamente e, soprattutto, migliorare gli spazi verdi gissani.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi