Da Pretoro a Tufillo per scaricare rifiuti illecitamente - In azione i carabinieri forestali
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Tufillo   Ambiente 21/04/2017

Da Pretoro a Tufillo per scaricare
rifiuti illecitamente

In azione i carabinieri forestali

I rifiuti abbandonatiL'amore e l'inciviltà non conoscono limiti e distanze probabilmente. Il legale rappresentante di una ditta di Pretoro è stata deferita all'autorità giudiziaria dai carabinieri forestali di Gissi per aver abbandonato rifiuti speciali in territorio di Tufillo, nell'area artigianale in località "Ischia". Non si sa se la ditta si trovasse in zona per compiere dei lavori o solo di passaggio, ma probabilmente a più di 100 km di distanza dalla propria sede sperava di farla franca.

Così non è stato. I militari spiegano che "l’accertamento, avvenuto nello scorso mese di febbraio, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in danno all’ambiente, si è tradotto in una prima informativa di reato a carico di ignoti alla Procura della Repubblica di Vasto. 

Contestualmente i militari si sono però attivati per raccogliere tutti gli  elementi utili alla individuazione dei responsabili dell’abbandono. Ed è grazie all’osservazione di alcuni particolari reperti all’interno del cumulo di rifiuti che sono riusciti a risalire all’impresa responsabile di tale reato: una ditta di Pretoro, che ha ben pensato di disfarsi in modo illecito di alcune apparecchiature dalle quali si evinceva l’identità del fornitore.
Dunque, si è proceduto a deferire alla competente autorità giudiziaria il legale rappresentante dell’impresa.

Se sussisteranno, infine, i presupposti per l’attivazione della prescrizione asseverata, la ditta, oltre all’avvio a recupero o smaltimento dei rifiuti e al ripristino dello stato dei luoghi, dovrà pagare in sede amministrativa la somma di 6.500,00 €".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi