Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 aprile 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Lanciano   Eventi 10/04/2017

L’Arciconfraternita di Lanciano
si prepara alla settimana santa

Le suggestioni della Passione di Cristo tra musiche sacre e processioni

Stefano Giancristofaro, Angelo Lanci e Quintino IacobittiTutto pronto per la settimana santa a Lanciano con l’Arciconfraternita Morte e Orazione (QUI l’articolo su storia e origini) che, come ogni anno, si accinge a far rivivere le suggestioni della Passione di Cristo con le processioni, le musiche sacre e la chiesa di Santa Chiara vestita a lutto.

Dopo la professione dei novizi avvenuta ieri, in occasione della domenica delle palme, si prosegue con le audizioni di musiche sacre il mercoledì santo alle ore 21 nella cattedrale della Madonna del Ponte e venerdì santo, alle 16.30, nella chiesa di Santa Lucia. Per la prima volta in tempi moderni, grazie alla corale e l’orchestra San Filippo Neri sarà eseguito il Miserere del maestro concittadino Francesco Paolo Bellini.

“Come consuetudine torneranno l’esposizione dei talami della Passione e la rappresentazione scenica del Santo Sepolcro nella chiesa di Santa Chiara e poi la fiaccolata degli Incappucciati, la sera del Giovedì Santo - spiega il priore Angelo Lanci durante la conferenza stampa, assieme al vicepriore Quintino Iacobitti e l’economo Stefano Giancristofaro — e la Solenne Processione del Cristo Morto che si snoderà nelle vie della città il Venerdì Santo. Siamo felici di riuscire a portare ancora avanti questa tradizione che, dopo 400 anni, è sempre viva nei cuori dei lancianesi”.

L'intervista al priore Angelo Lanci:

 

Guarda il video

di Martina Luciani (m.luciani@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi