Furti a Scerni, ladri anche in casa del sindaco - Colpite due abitazioni e rubata un’auto
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


9 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Scerni   Cronaca 29/03/2017

Furti a Scerni, ladri anche
in casa del sindaco

Colpite due abitazioni e rubata un’auto

Il cilindro della serratura rottoNotte di razzia a Scerni, dove i ladri sono entrati in azione in almeno due abitazioni e rubando un'auto. Tra le vittime dei furti, anche il sindaco Alfonso Ottaviano che racconta a Zonalocale.it: "L'allarme è suonato alle 3.34 per l'effrazione alla porta. I ladri hanno fatto solo in tempo a prendere un giubbino con dentro il portafogli e uno zainetto con l'iPad che avevo preparato per oggi e si trovavano all'ingresso".

Subito sul posto i carabinieri, che già si trovavano in zona, in quanto allertati per un furto in una casa vicina. Sono immediatamente scattate le ricerche, anche grazie al gps attivo sull'iPad. L'auto utilizzata dai ladri, con l'iPad al suo interno, è stata infatti rintracciata di lì a poco dietro una casa abbandona tra Monteodorisio e Cupello. I malviventi, infatti, ne avevano appena rubata una sul posto, con la quale continuare la fuga. Secondo i primi accertamenti, l'auto utilizzata per i furti, un'Alfa 147 grigia, proveniva dalla zona di Caserta.

Sono in corso le indagini dei carabinieri.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi