Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


12 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Lanciano   Curiosità 25/03/2017

Giornate FAI di Primavera:
Il Museo Diocesano e la Casula

Due giornate per vedere da vicino il prezioso paramento liturgico

A Milano, in occasione della mostra “Restituzioni 2016”, è stata ammirata da circa 80 mila visitatori la casula rinvenuta nel 2014 durante i lavori di restauro della Torre di San Giovanni a Lanciano, e oggi e domani, sabato 25 e domenica 26 marzo, grazie alle Giornate FAI di Primavera ed alla Delegazione FAI di Lanciano, sarà possibile vederla da vicino nel Museo Diocesano di Lanciano.

La casula, trovata per puro caso in una nicchia ricavata dalla muratura, inserita come riempimento a chiusura della cavità, si è rivelata essere un paramento sacro di immenso valore, risalente al XVI secolo. Il paramento è stato restaurato lo scorso anno grazie all’interessamento della Sovrintendenza regionale ed esposto, grazie all’aiuto di Banca Intesa, nelle Gallerie d’Italia in piazza della Scala a Milano fino al luglio scorso per poi tornare “a casa” a Lanciano.

La casula, con ricami e decori in seta, è alta 1,63 cm e larga 90 cm, realizzata con un unico telo su cui è applicata una croce rossa in tessuto con le immagini ricamate dei dodici Apostoli, elementi in velluto a riporto, lettere decorate, medaglioni, un giglio araldico e altre decorazioni.

Il Museo Diocesano aprirà le sue porte, in entrambe le giornate, dalla ore 9.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. Le visite saranno a cura degli apprendisti ciceroni dell’istituto De Titta di Lanciano.

di Martina Luciani (m.luciani@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi