Assistenza domiciliare: "La Regione taglia le risorse" - Allarme del sindaco Magnacca: "Prestazioni non garantite"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Politica 18/03/2017

Assistenza domiciliare: "La
Regione taglia le risorse"

Allarme del sindaco Magnacca: "Prestazioni non garantite"

Tiziana Magnacca"Se questo è il livello di attenzione del Governo regionale nel settore delle politiche sociali c’è di che preoccuparsi, perché abbiamo davvero raggiunto il punto più basso, tanto vale chiudere baracca e burattini e dichiarare il fallimento della politica regionale e in particolare del partito di maggioranza ovverosia del Pd". Questo il duro commento del sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca dopo la lettura della ripartizione dei fondi per l’annualità 2017 in favore dei comuni per il servizio di assistenza domiciliare ai non vedenti e non udenti per quanto previsto dalla Legge regionale n. 32/1997.  La Regione Abruzzo ha destinato il 2017 ai comuni 240 mila euro rispetto ai 357 mila euro per i soli mesi di ottobre, novembre e dicembre 2016. Per San Salvo sono stati stanziati poco più di 16 mila euro a fronte di prestazioni per 3 utenti non vedenti e 8 non udenti. 

Per il sindaco Magnacca si tratta di "tagli orizzontali che non consentono al Comune di San Salvo di garantire le prestazioni sinora assicurate con professionalità. Le famiglie, a giusta ragione, chiedono continuità d’assistenza per i loro cari. Tagli che mortificano quanti non possono fare a meno delle prestazioni; di fatto sono cittadini emarginati da una Regione che mostra insensibilità e non va nell’interesse delle nostre comunità, senza considerare tutti coloro che con dedizione operano in questo settore e che potrebbero trovarsi disoccupati".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi