Neve nell’Alto Vastese, a valle monitorati i corsi d’acqua - Nella notte sono caduti 30 centimetri di neve nelle zone più alte
Timeout- Il confronto tra Bosco e D'Elisa sulla scuola CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Neve nell’Alto Vastese, a valle
monitorati i corsi d’acqua

Nella notte sono caduti 30 centimetri di neve nelle zone più alte

Schiavi d'Abruzzo [foto Francesco Bottone]L'Alto Vastese è stato nuovamente imbiancato dalla neve. Dopo le modeste precipitazioni di ieri nella notte la nevicata è stata pià intensa raggiungendo nei comuni più alti diversi centimetri. A Schiavi d'Abruzzo sono trenta i centimetri di neve che si sono accumulati a terra. 

Alcuni disagi ci sono stati questa mattina presto, come riferisce il sito Eco dell'Alto Molise [LEGGI] per gli autobus in transito sulla strada Montazzoli-Castiglione la cui carreggiata non era stata ancora sgomberata. Ma, con i mezzi spazzaneve della Provincia in azione, la situazione della viabilità è tornata regolare.

Alle quote più basse sono la pioggia e il vento a creare disagi. Ieri sera, nel tratto di strada tra Carpineto Sinello e Guilmi, gli operai che tornavano a casa dopo il turno di lavoro sono rimasti bloccati a causa della 'solita' frana [LEGGI]. Problemi anche lungo gli argini del fiume Sinello, nella zona industriale di Gissi, che in alcuni punti ha allagato la strada. I corsi d'acqua sono costantemente monitorati da questa notte.

Secondo l'allerta meteo diramata dalla Protezione Civile l'ondata di maltempo durerà per tutta la giornata di oggi mentre da domani sono attesi miglioramenti.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi