Dopo un mese riapre la Sp 212 tra Torrebruna e Castiglione - Ultimato il passaggio in frana, senso unico alternato
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


3 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Torrebruna   Attualità 07/03/2017

Dopo un mese riapre la Sp 212
tra Torrebruna e Castiglione

Ultimato il passaggio in frana, senso unico alternato

I lavori in corso (Foto Eco dell'Alto Molise)È durata poco più di un mese la chiusura della Sp 212 che collega Torrebruna a Castiglione Messer Marino. La strada provinciale era stata chiusa il 4 febbraio scorso a causa di un'enorme frana staccatasi dal colle sovrastante [LEGGI]. Il movimento franoso, fortunatamente, si è pressoché arrestato e dopo il sopralluogo di Genio civile e Provincia sono potuti partire i lavori. Sono stati posizionati i new jersey per contenere il dissesto ed è stata apposta la segnaletica necessaria. Domani si potrà tornare a transitare a senso unico alternato regolato dal semaforo.

Il sindaco Cristina Lella spiega, inoltre, che questo è solo il primo intervento: lavori per 70mila euro dalla Regione ed eseguiti dalla Provincia per consentire la realizzazione del passaggio in frana. La stessa struttura regionale ora si occuperà di trovare i fondi necessari per un intervento definitivo di messa in sicurezza (questo dovrebbe poi essere eseguito dal Comune).
I disagi non si erano fatti aspettare e i timori riguardavano soprattutto eventuali interventi di mezzi di soccorso [LEGGI]. Il primo cittadino ora può tirare un sospiro di sollievo: "Ringrazio Regione, Provincia e Genio civile per averci aiutato a riaprire la strada in tempi brevi. Ora inizia anche la fase di monitoraggio della frana da parte del Comune per tenere sotto controllo il dissesto".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi