Esperienza in Macedonia per studenti e docenti della Paolucci - Con il programma Erasmus Plus l’incontro di scuole di cinque nazioni
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


22 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 17/02/2017

Esperienza in Macedonia per
studenti e docenti della Paolucci

Con il programma Erasmus Plus l’incontro di scuole di cinque nazioni

La delegazione vasteseSono appena tornati da Nov Dojran in Macedonia, dove si sono recati nell'ambito del progetto Erasmus Plus “Europe in Sagas”, i 4 studenti Chiara Mario, Luca Porfirio, Emanuela D'augelli ed Ester Del Borrello e i 3 docenti, Elisabetta Gallo, Barbara Lucci e Luigia Primavera Ciarniello, della Scuola Media "Paolucci" dell’Istituto Comprensivo n.1 di Vasto. L’obiettivo per la delegazione italiana, scuola capofila, è stato quello di incontrare le delegazioni di quattro altre scuole europee: quella macedone appunto, quella tedesca, quella ungherese e quella turca.

Dopo il KOM, incontro di inizio tra gli insegnanti in Italia, in questa prima mobilità in Macedonia ogni scuola ha presentato il proprio territorio, la propria scuola e ha preparato un workshop relativo alla propria saga. Noi abbiamo illustrato in inglese un powerpoint relativo alla famiglia dei Medici e alla situazione storico-economica del Rinascimento. Grande successo ha avuto poi il workshop teatrale: sono state preparate acconciature e vestiti del Rinascimento con materiali di riciclo per poi allestire una sfilata ed un quadretto di famiglia sul palco.

L’esperienza è stata molto significativa, oltre alle attività a scuola, c’è stato modo di visitare la città di Skopije, i musei presenti, di assaggiare nuovi cibi, di partecipare ad attività sportive insieme ad altri ragazzi di nazionalità diverse.

Istituto Comprensivo n.1 - Vasto 

Guarda le foto

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi