Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 aprile 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 02/01/2017

Fiocco azzurro al San Pio:
è Cristian il primo nato del 2017

Giulia Valentina era stata l’ultima nata del 2016

Il piccolo Cristian con mamma ValeriaFiocco azzurro nel reparto maternità del San Pio di Vasto per il primo nato del 2017. Questa notte, alle 3.30, è venuto alla luce il piccolo Cristian Chioditti, 3,480 kg. di peso. Felicissimi papà Enzo, mamma Valeria Aloè e il fratellino Anthony che vivono a San Salvo e che ora si godono questo nuovo bimbo arrivato in famiglia per iniziare con il sorriso il nuovo anno. Ad assistere mamma Valeria durante il parto sono stati la dottoressa Alessandra D'Apolito e l'ostetrica Carmen Cannavacciuolo. 

Giulia Valentina con mamma MarianaÈ stata una bimba, invece, l'ultima nata del 2016. Alle 19 del 31 gennaio era nata Giulia Valentina Popa, accolta con gioia da mamma Mariana Popa e papà Costel Cristian. La famiglia Popa, di origine romena, vive a Casalanguida, dove la nuova arrivata e la mamma stanno per rientrare dopo i giorni trascorsi al San Pio.

Giulia Valentina è stata l'ultima degli 861 bambini nati lo scorso anno, per 857 parti di cui quattro gemellari, nel reparto diretto dal professor Francesco Matrullo e che conta su un'equipe di medici, ostetriche, guidate da Maria Grazia Buongiorno ed infermiere dall'altissima professionalità. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi