Si accascia al suolo per strada: pensionato muore in via De Gasperi - L’uomo, 76 anni, si trovava nei pressi della pensilina antistante la scuola "Polsi"
CHIUDI [X]
 
Vasto   Cronaca 21/12/2016

Si accascia al suolo per strada:
pensionato muore in via De Gasperi

L’uomo, 76 anni, si trovava nei pressi della pensilina antistante la scuola "Polsi"

Vasto, via De Gasperi: il luogo in cui l'uomo si è accasciato a terra

Ore 14,45 - "L'ambulanza medicalizzata dell'ospedale di Vasto e quella di Gissi erano impegnate in un altri soccorsi. È stato necessario far intervenire un'ambulanza della protezione civile Valtrigno di San Salvo". Lo spiega l'ufficio stampa della Asl, secondo cui, "in base ai dati della centrale operativa del 118, l'ambulanza da San Salvo è giunta in 11 minuti. Nel frattempo, si è liberata anche l'ambulanza di Vasto il cui personale, una volta giunto sul posto, ha constatato il decesso".

Ore 12,30 - Testimoni raccontano che l'uomo ha trascorso diverso tempo a terra prima dell'arrivo dei soccorsi sanitari. "L'ambulanza è arrivata in ritardo, nonostante l'ospedale sia a pochi minuti dal luogo del malore", racconta M.P., che ha assistito a quanto accaduto.

Sul posto stamani si è portata un'unità mobile della protezione civile di San Salvo. Alcuni dei presenti hanno contattato Zonalocale.it chiedendo come mai non fossero disponibili ambulanze di Vasto.

La prima notizia - Si è accasciato al suolo improvvisamente in via De Gasperi. Vani i tentativi di rianimarlo. Un uomo di 76 anni, E.A.G., è morto stamani a Vasto per cause naturali.

E' accaduto attorno alle 9,35. Il pensionato si trovava sul marciapiede, nei pressi della pensilina bus antistante la scuola Aniello Polsi. Lì lo ha colto il malore che gli è stato fatale.

I presenti hanno lanciato l'allarme. Sul posto si sono portate una volante del Commissariato e un'ambulanza della protezione civile Valtrigno di San Salvo. Un agente di polizia ha praticato le prime manovre di rianimazione sguite poi da quelle del personale sanitario ma per l'anziano non c'è stato nulla da fare.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi