Vasto   Politica 10/12/2016

Del Casale: "Subito il congresso
del Pd". Gelo con Menna

Dopo il referendum l’ex segretario: "Discussione per ricomporre le spaccature"

Francesco Menna e Antonio Del Casale

La sconfitta al referendum costituzionale induca a riflettere anche il Partito democratico di Vasto. E ad accelerare verso il congresso che dovrà scegliere il nuovo segretario e ricomporre le spaccature interne. A chiederlo è Antonio Del Casale, membro delle segreteria regionale del Pd ed ex segretario cittadino del partito.

A Vasto il No ha prevalso con oltre il 62%. Del Casale precisa che "il mio è stato un convinto, continuo a ritenere che nel merito questa riforma ci avrebbe potuto consegnare un miglioramento dell'architettura istituzionale di questo Paese". Ma "anche a livello locale questo risultato elettorale non permette di fare sconti o di minimizzare, abbiamo bisogno del Pd con tutte le sue componenti, la sua pluralità e soprattutto capace di dare una linea di prospettiva politica in cui immergere e condividere le divisioni personali e politiche non più tollerabili. Sono troppi i mesi in cui non riusciamo a riunirci ed analizzare le esigenze e le priorità, il dibattito congressuale non è più rinviabile e solo un Pd forte, unito e con una visione di prospettiva può sorreggere l'azione di governo nel lungo periodo. Ci sono state divisioni e lacerazioni profonde, questo tema va affrontato e non può essere più procrastinato perché non si può pensare che l'anarchia possa essere la fisiologia del Pd".

Spaccature interne al partito che si riverberano anche sull'amministrazione comunale: non è un mistero, ad esempio, il gelo calato nei rapporti tra Del Casale, assessore ai Lavori pubblici, e il sindaco, Francesco Menna. Una distanza tra i due che si era palesata già alle primarie di marzo e che neanche il quotidiano lavoro di Giunta ha ricomposto. E' altamente probabile che sindaco e assessore ai Lavori pubblici, una delle deleghe strategiche di qualsiasi amministrazione, si ritrovino su fronti antitetici al prossimo congresso. A sostenere candidati segretari contrapposti.

"Ho scelto - scrive Del Casale in un comunicato - nel rispetto delle regole statutarie ma soprattutto per mantenere integra l'autonomia di partito la strada delle dimissioni dopo un lavoro di oltre quattro anni intensi che ci hanno portato alla vittoria su scala cittadina; oggi Vasto ha bisogno di una riflessione seria, profonda, costruttiva e di prospettiva che ci porti ad un congresso in tempi certi restituendoci un luogo di discussione vero".

"Oggi abbiamo bisogno di eliminare le tifoserie tornando a promuovere luoghi di discussioni in cui si decida e non si subiscano scelte ed in cui il protagonismo dei giovani non sia solo quello da campagna elettorale ma nelle scelte importanti, strategiche e di prospettiva".

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi