CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


16 aprile 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 02/12/2016

Vasto, i soldi delle multe
per sostituire i semafori

Incroci pericolosi, quindici impianti da mettere in sicurezza

Vasto. Incrocio tra la circonvallazione Istoniense e viale Paul HarrisGli introiti delle multe elevate dalla polizia municipale verranno in parte destinati all'acquisto e all'installazione di nuovi semafori.

Sono tutti da sostituire i 15 impianti semaforici di Vasto. Sono vecchi quasi tutti di trent'anni e in buona parte fuori uso. 

Che i semafori di Vasto debbano essere tutti cambiati lo aveva ricordato già a giugno il comandante della polizia municipale, Giuseppe Del Moro, che ha chiesto all'amministrazione comunale di intervenire al fine di installare nuovi impianti per garantire sicurezza agli incroci più pericolosi della rete urbana.

"Nel Piano triennale delle opere pubbliche - dice Antonio Del Casale, assessore ai Lavori pubblici - abbiamo inserito 250mila euro per l'adeguamento degli impianti semaforici cui, applicando la legge 108, destineremo anche gli introiti delle sanzioni comminate dalla polizia municipale. Il tutto per adeguare centraline e lanterne semaforiche alla tecnologia a Led, con conseguente risparmio energetico, installare dispositivi per il miglioramento della sicurezza di pedoni e automobilisti e per i non vedenti. Valutiamo anche, dove possibile, la sostituzione dei semafori con piccole rotatorie, visti gli elevati costi di manutenzione semaforica".

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi