"Una riforma costituzionale per uno Stato più efficiente" - A Vasto il ministro Lorenzin e il sottosegretario Chiavaroli
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 02/12/2016

"Una riforma costituzionale
per uno Stato più efficiente"

A Vasto il ministro Lorenzin e il sottosegretario Chiavaroli

Beatrice Lorenzin e Federica Chiavaroli"Uno Stato più moderno ed efficiente, senza toccare i valori fondamentali della Carta costituzionale". Dopo un periodo di "silenzio", il fronte del sì al referendum costutuzionale si mobilita intorno a due big del governo nazionale, il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, e il sottosegretario alla Giustizia, Federica Chiavaroli.

Dopo i saluti del sindaco Francesco Menna e di Luciano Lapenna, intervenuto in "forma privata" e non da presidente Anci, è stato il sottosegretario Chiavaroli ad illustrare le ragioni del sì, relative al superamento del bicameralismo paritario, al riordino delle competenze Stato-Regioni e all'ammodernamento dello Stato.

A seguire, l'assessore Silvio Paolucci ha affrontato la riforma nell'ambito dei settori di Ambiente e Sanità, spronando i sostenitori a puntare sugli indecisi, "decisivi per il risultato". Interpellato a margine dell'incontro sulla polemica legata al mancato invito alla deputata del Pd, Maria Amato (qui l'articolo), Paolucci ha sottolineato: "Personalmente in tre anni di lavoro parlamentare non ho mai fatto polemiche, mentre vedo che nei miei riguardi non è così. Ad ogni modo è un incontro sul referendum, non entro nel merito di una polemica unidirezionale".

L'intervista al ministro Lorenzin [GUARDA].

Guarda il video Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti


Video - Il ministro Lorenzin per il sì al referendum

A cura di Giuseppe Ritucci

Le ragioni del sì al referendum illustrate dal ministro Beatrice Lorenzin



 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi