Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   L'angolo dei lettori 23/11/2016

"Io, voucherista dei servizi
sociali, devo vivere con 300 euro"

L’appello di una donna di Vasto che non ce la fa ad arrivare a fine mese

"Come posso fare a vivere con 300 euro al mese?". E' l'appello disperato rivolto da una voucherista che lavora per i servizi sociali del Comune di Vasto.

E' una quarantenne che contatta personalmente Zonalocale.it chiedendo di non fare pubblicamente il suo nome: "Io, come altre donne svantaggiate e senza reddito fisso, usufruisco dei voucher, i buoni lavoro del Comune di Vasto, lavorando nei servizi a domicilio di assistenza agli anziani.

Io e le altre dovremmo percepire 400 euro al mese, già insufficienti a condurre una vita dignitosa. Ma quei 400 euro non li vediamo tutti, perché 100 euro ci vengono ritirati per pagare l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro. A conti fatti, dovremmo poter vivere con soli 300 euro mensili. E' impossibile tirare a campare. Non riesco neanche a pagare le bollette, per questo ho fatto richiesta di contributo, che il Comune mi ha concesso una volta perché, se hai già presentato la domanda, non la puoi ripresentare e poi il Comune non è ancora riuscito a soddisfare le richieste del 2016 che sta per terminare. Mi rivolgono a coloro che amministrano questa città e a coloro che dirigono i servizi sociali. Natale si avvicina. Aiutateci a viverlo dignitosamente, mettendovi nei nostri panni, cioè nei panni di chi, come noi, non ce la fa ad arrivare alla fine del mese, specialmente chi ha figli e deve pagare affitto, bollette e non può farcela con poche centinaia di euro al mese. Fate passare anche a noi un dolce Natale".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi