Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


5 agosto 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Cronaca 15/11/2016

San Salvo: quattro "visite"
dei ladri in quattro anni

Colpito il titolare della Tekno Arredo

Una volta a casa, una nel capannone della propria impresa, due nel parcheggio sotto casa. È pesante il bilancio per una famiglia di San Salvo che stamattina non ha trovato il proprio furgone posteggiato sotto casa, rubato durante la scorsa notte. Il veicolo, della Tekno Arredo, conteneva anche attrezzi da lavoro, il danno per questo è ancora maggiore. Il colpo è avvenuto in centro, in via degli Oleandri, nel parcheggio sotto l'abitazione; la speranza è che ora i carabinieri possano trovare elementi utili alle indagini. È molto probabile che il Fiat Ducato abbia preso la via della Puglia destinato ad altri colpi o al fiorente mercato nero dei ricambi.

Per l'imprenditore è una situazione spiacevole non-nuova. Nell'ottobre 2012 fu il capannone in contrada Bufalara a essere svaligiato di pc portatili, televisori, gasolio e utensili vari. Esattamente tre anni fa (durante la notte tra il 14 e 15 novembre 2013) i ladri gli rubarono l'auto parcheggiata sotto casa; una settimana prima, invece, si erano intrufolati nell'appartamento durante la notte venendo scoperti e fuggendo.
L'ultimo colpo a San Salvo risale a soli 4 giorni fa, quando fu visitata un'azienda della zona industriale [LEGGI]. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi