Il IV novembre visto dagli studenti della scuola Rossetti - Il ricordo dei Caduti per la Patria
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


25 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 07/11/2016

Il IV novembre visto dagli
studenti della scuola Rossetti

Il ricordo dei Caduti per la Patria

Celebrazioni IV novembre 2016Il 4 novembre si celebra l’anniversario della fine della Prima Guerra Mondiale, insieme alla festa dell’Unità d’Italia e delle Forze Armate. Venerdì scorso noi, alunni delle classi 3H e 3C della Scuola Secondaria di I grado Rossetti, ci siamo recati presso corso Italia per partecipare alla celebrazione organizzata a Vasto in occasione di questa data.

Una volta giunti al luogo del raduno, ci siamo incontrati con le varie Forze Armate (Bersaglieri, Alpini, Marina, Carabinieri e Aeronautica) e con la banda, che abbiamo accompagnato durante tutta la manifestazione. Ci siamo mossi in corteo attraversando il centro storico e alle 10:30 abbiamo partecipato alla Messa, svoltasi nella Cattedrale di San Giuseppe.

Terminata la funzione ci siamo diretti presso piazza Caprioli per assistere alla deposizione della corona d’alloro sul Monumento ai Caduti. Da un lato della piazza ci trovavamo noi scolari insieme ai fotografi e, dall’altro, le Forze Armate con un nostro compagno che reggeva la bandiera. Dopo l’alzabandiera alcuni ragazzi hanno recitato delle poesie, seguite dal discorso tenuto dal Sindaco Francesco Menna. La commemorazione è proseguita al Belvedere, in onore delle vittime della Marina. Questa manifestazione del 4 novembre è molto importante perché vengono ricordati i soldati caduti per l’amore della Patria, che li ha spinti ad affrontare tutte le difficoltà e che li ha condotti alla vittoria.

Marialuna Ciffolilli e Manuela Mancini
Classe III H, Scuola Secondaria di I grado Rossetti

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi