Crepe sospette sul viadotto di San Salvo,sollecitata la Provincia - Segnalazioni sulla strada della zona industriale
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Attualità 03/11/2016

Crepe sospette sul viadotto di
San Salvo,sollecitata la Provincia

Segnalazioni sulla strada della zona industriale

Il tratto oggetto delle segnalazioniDiverse le segnalazioni nelle ultime ore sulla strada provinciale che attraversa la zona industriale di San Salvo. I timori riguardano soprattutto uno dei primi viadotti sul quale da tempo sembra essere aumentata l'altezza dello scalino. A chiedere verifiche sono soprattutto gli autisti degli autobus degli operai che lavorano nelle fabbriche della zona.

Oggi, in risposta a tali sollecitazioni, il sindaco Tiziana Magnacca ha chiesto al presidente della Provincia – proprietaria della strada – di effettuare i dovuti controlli. "Controlli sulla strada provinciale in contrada Piana Sant’Angelo – si legge nel comunicato diffuso – nella zona industriale a seguito della ripetuta attività sismica, che sta interessando anche il territorio abruzzese ed avvertita distintamente nella nostra Città, sono stati chiesti dal sindaco Tiziana Magnacca al presidente della Provincia Mario Pupillo. In particolare si chiede con urgenza di procedere al sopralluogo e alla verifica dei ponti che insistono sulla strada provinciale in contrada di Piana Sant’Angelo in quanto sono giunte diverse segnalazioni da parte di chi transita sulla suddetta strada provinciale, in particolare nell’intersezione con via Bellisario, dove sono stati riscontrati avvallamenti. Il sindaco chiede che il sopralluogo avvenga in maniera congiunta con i tecnici comunali".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi