CHIUDI [X]
 

Terremoto, a Carpineto Sinello
parte del cimitero inagibile

Ordinanza del sindaco. Attesi fondi da un anno

Cimitero in parte inagibile a Carpineto Sinello dopo la scossa di domenica scorsa. Il 31 ottobre il tecnico comunale ha effettuato un sopralluogo nell'area di ingresso cimiteriale e del vecchio muro di cinta ubicato nell'area sud-ovest del cimitero riscontrando "segni di degrado diffuso e cedimenti statici". Per questo motivo il primo cittadino Antonio Colonna – che lo stesso giorno della scossa ci aveva confermato il timore per quell'area – ha firmato l'ordinanza con la quale "vista la pericolosità delle strutture, per la salvaguardia dell'incolumità pubblica dispone la chiusura della chiesetta in fondo al viale principale, dell'accesso alle rampe laterali dei loculi comunali posti ai lati della chiesetta e ai due edifici situati all'ingresso, nonché il divieto di transito ai pedoni lungo il percorso adiacente il muro sud-ovest".
Nella vicina Guilmi il sindaco Carlo Racciatti ha deciso di chiudere per sempre l'edificio scolastico di via Roma e trasferire le aule altrove [LEGGI]. 

UN ANNO DI ATTESA - La situazione del cimitero di Carpineto Sinello si è aggravata con la forte scossa di domenica, ma non è nuova. L'area è infatti interessata da tempo da grave dissesto idrogeologico. Il Comune presentò un progetto per la riqualificazione e circa un anno fa (il 18 novembre 2015) ottenne un finanziamento dalla giunta regionale per "interventi di prevenzione del rischio idrogeologico". 
Carpineto fu l'unico comune destinatario di questi fondi: 1,442 mln, di cui 350.000 di fondi statali e 1 milione e 92 mila di fondi regionali per il consolidamento dell'area cimiteriale. Da allora, però, a quanto pare di questa somma il Comune non ha ricevuto nulla ed è ancora in attesa. La speranza è che si possa intervenire prima che la situazione diventi irreparabile.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Necrologi

         
         

        Chiudi
        Chiudi