CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 luglio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 13/10/2016

Parcheggio interrato e pista
ciclabile alla ex stazione

Il progetto di riqualificazione degli studenti del ’Palizzi’

Gli studenti del 'Palizzi' al lavoroGli studenti della V A di Costruzioni, Ambiente e Territorio dell’Itset "Filippo Palizzi" danno il loro contributo alla riqualificazione della vecchia stazione ferroviaria di Piazza Fiume, a Vasto Marina. Lo annuncia il dirigente scolastico, Gaetano Fuiano, che spiega come l'area di progetto coinvolga tutte le discipline e preveda la redazione di una proposta progettuale da illustrare successivamente alle amministrazioni competenti e alla cittadinanza. Una proposta volta al recupero di uno dei luoghi-simbolo della città.

I ragazzi, coordinati dai docenti, sono al lavoro già da qualche giorno: "L'ipotesi progettuale prevede la realizzazione di un parcheggio interrato, sul quale passerà la pista ciclabile già inserita nel progetto della Via Verde. Sono state pianificate azioni volte al recupero e alla rifunzionalizzazione degli immobili dell'ex ferrovia e alla valorizzazione delle aree circostanti".

"Dopo la fase teorica, - spiega il dirigente - gli studenti stanno mettendo in pratica quanto studiato. Avranno modo di confrontarsi anche con i tecnici della Provincia e del Comune. Il corso di costruzioni, ambiente e territorio nuovamente dà il suo contributo allo sviluppo urbanistico della città. Lo fa dal punto di vista tecnico, attraverso la progettualità, senza prescindere dall’aspetto storico e culturale, fondamentale in un intervento di recupero".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi