Tracce primitive 2016: "Coltiviamo il sorriso" sulla scuola materna - L’opera di Onem e Zofa sull’edificio scolastico di via Firenze
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Attualità 30/08/2016

Tracce primitive 2016: "Coltiviamo
il sorriso" sulla scuola materna

L’opera di Onem e Zofa sull’edificio scolastico di via Firenze

L'opera realizzata dai writerQuest'anno, ad essere interessato dall'intervento dei writer e designer Francesco Marchesani e Luigi La Verghetta (in arte ONEM e ZOFA) è il muro della scuola materna di via Firenze che affaccia su via Duca degli Abruzzi.
L'opera Coltiviamo il sorriso in considerazione della location legata all’infanzia, è stata realizzata prestando particolare attenzione alla valenza comunicativa, e quindi didattica, suggerendo comportamenti e relazioni improntate alla cura per ciò che di buono ci circonda e finalizzate al benessere e alla gioia, cercando di far sorridere l’osservatore, perché il sorriso è contagioso.

"Il progetto è parte di un tentativo di riqualificazione urbana che, attraverso l'arte grafica e il disegno, punta a rendere meno piatti e monotoni alcuni muri ed edifici della nostra città, specie in aree periferiche o a rischio di degrado" hanno evidenziato il sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca e l’assessore alla Cultura Giovanni Artese. "L'assessorato alla Cultura ringrazia della collaborazione alcuni tecnici comunali della Manutenzione e la ditta edile Iezzi e Di Pierro, per i ponteggi gentilmente forniti".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi