Scippano una pensionata, arrestati due giovani rumeni - L’intervento dei carabinieri della Compagnia di Vasto
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


9 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 30/08/2016

Scippano una pensionata,
arrestati due giovani rumeni

L’intervento dei carabinieri della Compagnia di Vasto

Immagine di repertorio"Due rumeni, A.D. di 27 anni e M.A.V. di 18 anni, sono stati tratti in arresto, ieri mattina, dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Vasto dopo aver messo a segno un furto con strappo ai danni di una pensionata". Lo annunciano dal Comando provinciale, aggiungendo: "I malviventi, nei pressi dell’ospedale civile di Vasto, dopo essersi avvicinati alla malcapitata, una 73enne del luogo, le hanno strappato dal collo una collana in oro e sono poi fuggiti a bordo di un’auto di colore scuro. Le grida della vittima hanno attirato l’attenzione dei passanti che hanno richiesto l’intervento dei Carabinieri. Una pattuglia dell’Arma, già impiegata nei servizi di controllo del territorio, giunta sul posto, dopo aver acquisito le informazioni necessarie, ha avviato le ricerche riuscendo a rintracciare i malviventi, poco dopo, mentre si allontanavano dal centro abitato a bordo di Fiat Bravo di colore blu in uso ad uno di loro".

"I due accortisi della presenza dei Carabinieri sono riusciti a disfarsi della refurtiva ma non hanno comunque evitato l’arresto con l’accusa di furto con strappo. La perquisizione ha però permesso di rinvenire un cacciavite di grosse dimensioni e 0,8 grammi di marijuana che hanno quindi fatto scattare, per entrambi, anche una denuncia a piede libero con le accuse di possesso ingiustificato di grimaldelli e arnesi da scasso ed uso di sostanze stupefacenti. Su disposizione dell’A.G. competente entrambi sono stati posti agli arresti domiciliari in atteso di essere giudicati con rito direttissimo nella mattinata odierna".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi