"Caparra da 360 euro, ma la casa al mare era già abitata" - Vasto, ancora una truffa delle abitazioni fantasma
Time Out, ospiti: Roberta Nicoletti e Dina Carinci CHIUDI [X]
 
Vasto   Cronaca 29/08/2016

"Caparra da 360 euro, ma
la casa al mare era già abitata"

Vasto, ancora una truffa delle abitazioni fantasma

Vasto MarinaNon trascorre estate senza le truffe delle case vacanze. Numerosi episodi anche in questa stagione balneare a Vasto, nonostante le indagini e le denunce del recente passato. In questo 2016 era accaduto a giugno, a luglio e anche nel periodo di Ferragosto, quando alcuni truffati si erano poi rivolti al box informazioni di piazza Rodi per farsi indicare le strutture ricettive in cui poter dormire in quelle che ormai erano diventate vacanze molto amare.

Ora è un turista proveniente da Bergamo, Luigi M., a raccontare a Zonalocale.it di essere vittima di un raggiro analogo. E' arrivato a Vasto con moglie e due figli dopo aver prenotato la casa al mare leggendo un annuncio su un noto sito internet nazionale.

"Ho letto che a Vasto Marina si affittava a 50 metri dal mare. Per bloccarla bisognava versare una caparra da 360 euro. Ho anche parlato alcune volte al telefono col presunto proprietario, che sembrava davvero il padrone di casa. Era stato preciso anche nei dettagli. Avevo controllato l'esistenza della casa su Google maps e Google street wiew. Quando siamo arrivati, abbiamo scoperto che la casa era abitata da una famiglia del posto, che non ne sapeva nulla e non l'aveva mai affittata. Ora faremo la denuncia".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi