Asilo nido di Scerni, aperte le iscrizioni per il nuovo anno - Il Comune ottiene 100mila dalla Regione a sostegno delle attività
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


6 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Scerni   Attualità 24/08/2016

Asilo nido di Scerni, aperte
le iscrizioni per il nuovo anno

Il Comune ottiene 100mila dalla Regione a sostegno delle attività

La locandinaAperte le iscrizioni per il nuovo anno all'asilo nido "Piccole Tracce" a Scerni, dove il Comune ha partecipato all'avviso pubblico a favore dei servizi educativi per la prima infanzia ed ha ottenuto un contributo di 100mila euro dalla Regione Abruzzo. Per gli assessore Ester Di Fabio e Giuseppina Ottaviano si tratta di "un grosso risultato ottenuto grazie al lavoro dell’ufficio servizi sociali del Comune di Scerni”.

Il progetto prevede la presenza di educatori, di addetti qualificati all'assistenza dei minori, della figura dello psicologo che svolgerà un servizio di coordinamento e di accoglienza delle utenze e, su richiesta dei genitori, la consulenza di un Pediatra. Inoltre, il progetto prevede un adeguamento degli arredi e dei giochi per meglio rispondere alle esigenze dei minori che fruiranno del servizio.

"Di fondamentale importanza - aggiunge l'assessore Di Fabio - sarà la predisposizione del regolamento di accesso al servizio che terrà conto delle fasce ISEE e dell'eventuale disagio socio economico delle famiglie che vorranno accedere".

In seguito alle richieste delle utenze il Comune di Scerni prevede che la struttura abbia le potenzialità di funzionare sin da subito a pieno regime. L'ufficio dei servizi sociali del comune di Scerni è disponibile per le iscrizioni e ulteriori informazioni.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi