Sel-Si San Salvo: "Alla marina disservizi della differenziata" - Problemi legati al rispetto del calendario e alle isole ecologiche dei condomini
 
San Salvo   Politica 05/08/2016

Sel-Si San Salvo: "Alla marina
disservizi della differenziata"

Problemi legati al rispetto del calendario e alle isole ecologiche dei condomini

Continua a tenere banco il problema rifiuti a San Salvo Marina. Dopo la nota del Partito Democratico sui problemi della raccolta differenziata, il vicesindaco e assessore all'Ambiente Angiolino Chiacchia ha replicato fornendo i dati sui verbali emessi per abbandono di rifiuti [LEGGI] soprassedendo però sulle criticità del servizio
Su questo punto ora si focalizza l'attenzione di Sel/Si: "Dal confronto con chi quelle aree le vive si evidenzia che oltre quanto dichiarato dal vice sindaco, con il quale condividiamo l’ulteriore giro di vite sulla questione, esistono problematiche che devono essere attentamente valutate e prese in considerazione, con lo spirito costruttivo di una volontà comune sul miglioramento dell’immagine della nostra città".

Dal confronto con i residenti del rione marina, il circolo sansalvese ha riscontrato i seguenti problemi:

"Isole ecologiche dei condomini: in alcuni casi costituiscono una concentrazione esagerata di rifiuti in quanto sono al servizio di parecchie centinaia di utenti, come nel caso dell’isola posta sotto il cavalcavia pedonale di piazzale Verrazzano. La massiccia concentrazione di rifiuti è fonte di odori sgradevoli e stimola eventuali cittadini incivili a considerare i paraggi di queste delle vere e proprie discariche. Riteniamo che un loro opportuno ridimensionamento con un incremento di postazioni diversamente allocate dalle attuali e con il puntuale lavaggio delle pattumiere – cosa che non viene mai eseguita – darebbe nell’immediato un contributo alla soluzione del problema.

Calendario: i cittadini che partecipano alla raccolta porta a porta lo fanno seguendo un calendario di conferimento delle diverse tipologie di rifiuti – che spesso non vengono ritirati – ma nello stesso tempo si rileva che tanti cittadini che conferiscono nelle isole condominiali non sempre rispettano il calendario di raccolta. Questo comporta che, nel caso dei rifiuti organici, mentre gli abitanti nelle case singole, diligentemente portano i rifiuti solo nei giorni consentiti, quelli dei condomini lo conferiscono a loro piacimento con le ovvie conseguenze del caso.

Locali pubblici: i locali pubblici che fanno anche ristorazione, conferiscono la propria spazzatura anch’essi nelle isole ecologiche. In questo modo le quantità dei rifiuti organici accrescono in maniera esponenziale, provocando odori sgradevoli che incidono notevolmente sul peggioramento delle condizioni igieniche; sarebbe il caso che i ristoratori fossero incoraggiati dall’amministrazione a differenziare meglio i loro rifiuti, prevedendo da parte della stessa che il servizio di raccolta, nei periodi di intensa attività, eseguisse dei prelievi più assidui del solo rifiuto organico.
Sempre sui locali pubblici riteniamo che l’amministrazione comunale dovrebbe incrementare l’attività di controllo sulla differenziazione dei rifiuti sia alla fonte sia negli spazi pubblici, poiché non è sufficiente la sola presenza di pattumiere distinte fuori dai locali per garantire la corretta separazione dei rifiuti".

"Il circolo di SI-SEL di San Salvo – conclude la nota – auspica che i nostri suggerimenti siano attentamente valutati e considerati poiché riteniamo questi un contributo fattivo al miglioramento di un servizio che incide profondamente sul decoro e la vivibilità del rione Marina e soprattutto al miglioramento dell’immagine della nostra città.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi