In cattedrale alle 19 la messa della fratellanza - Cattolici e musulmani uniti dopo i tragici fatti di Ruen
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


24 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cultura 31/07/2016

In cattedrale alle 19
la messa della fratellanza

Cattolici e musulmani uniti dopo i tragici fatti di Ruen

Vasto. La cattedrale di San Giuseppe“Un’occasione importante per affermare che la pace è il valore supremo a cui dobbiamo tendere e che solo una comunità attenta e rispettosa delle diversità può concretamente realizzare”.

Con queste parole il sindaco di Vasto, Francesco Menna, ha salutato l’iniziativa della comunità islamica vastese, che oggi, domenica 31 luglio, alle ore 19, parteciperà, presso la Concattedrale di San Giuseppe, alla celebrazione eucaristica presieduta dal parroco, don Gianfranco Travaglini.

Si tratta di una testimonianza di fratellanza alla comunità cattolica dopo i tragici fatti di Ruen, in Francia, dove è stato ucciso un anziano sacerdote, padre Hamel, mentre stava
celebrando la messa.

“In questo momento drammatico - ha dichiarato Hamid Hafdi, portavoce della comunità islamica vastese - ci sembra doveroso testimoniare la nostra concreta vicinanza ai fratelli cristiani esprimendo il profondo rispetto della sacralità dei riti, dei ministri e dei luoghi di culto del Cristianesimo”.

Di gesto dal grande valore collettivo ha parlato l’assessore alle Politiche sociali, Lina Marchesani: “Un segno molto bello che unisce musulmani e cristiani nell’unanime ripudio della violenza in nome di Dio e che ci sprona ad investire ancor di più in una vera cultura dell’integrazione”.

Comune di Vasto - Comunicato stampa

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi