M5S e FdI:"Pollutri incompatibile e nomine senza bilancio" - Ancora polemiche sullo staff del sindaco Menna, scatta la doppia interrogazione
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


6 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 18/07/2016

M5S e FdI:"Pollutri incompatibile
e nomine senza bilancio"

Ancora polemiche sullo staff del sindaco Menna, scatta la doppia interrogazione

Dopo le prime critiche giunte al sindaco Francesco Menna sulla nomina dei quattro membri del suo staff (qui l'articolo), arriva la doppia interrogazione targata Movimento 5 Stelle e Fratelli d'Italia-An. Per i partiti di opposizione, infatti, uno dei membri dello staff - Angelo Pollutri - sarebbe incombatibile con il ruolo e comunque le nomine non si sarebbero potute fare in assenza di Bilancio preventivo.

Dina Carinci e Ludovica Cieri"Il Regolamento per la disciplina delle incompatibilità ed inconferibilità di incarichi extra istituzionali al personale dipendente, approvato dalla Giunta Comunale con deliberazione n. 133 del 29/04/2015, - scrivono le consigliere Ludovica Cieri e Dina Carinici - vieta ai dipendenti a tempo pieno tra l'altro la possibilità di ricoprire  incarichi o assumere impieghi alle dipendenze di privati o ricoprire  cariche in società costituite a fine di lucro, ovvero ruoli che presuppongono l’esercizio di rappresentanza, l’esercizio di amministrazione o l’esercizio di attività in società di persone o di capitali, aziende o enti aventi scopo di lucro o in fondazioni". Il riferimento, naturalmente all'incarico di presidente della società Autoservizi Cerella.

Nei banchi in alto a destra, Vincenzo SurianiSulla stessa lunghezza d'onda Vincenzo Suriani, consigliere comunale di FdI-An, che non solo contesta incompatibilità di Pollutri, ma aggiugne: "Essendo il Comune in gestione provvisoria a causa dei ritardi nell’approvazione del Bilancio preventivo, il Sindaco non avrebbe potuto procedere alla nomina dello staff, mancando le coperture economiche. La legge parla chiaro quando afferma che 'nel corso della gestione provvisoria l'ente può assumere solo obbligazioni derivanti da provvedimenti giurisdizionali esecutivi, quelle tassativamente regolate dalla legge e quelle necessarie ad evitare che siano arrecati danni patrimoniali certi e gravi all'ente. Nel corso della gestione provvisoria l'ente può disporre pagamenti solo per l'assolvimento delle obbligazioni già assunte, delle obbligazioni derivanti da provvedimenti giurisdizionali esecutivi e di obblighi speciali tassativamente regolati dalla legge, per le spese di personale, di residui passivi, di rate di mutuo, di canoni, imposte e tasse, ed, in particolare, per le sole operazioni necessarie ad evitare che siano arrecati danni patrimoniali certi e gravi all'ente' e dunque nessuna nomina dell’ufficio di staff poteva essere operata".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi