CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


30 luglio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 04/07/2016

Differenziata, c’è chi preferisce
il lancio del sacchetto

Segni di inciviltà a Vasto Marina, la strada dietro la stazione piena di rifiuti

L'immondizia in via BuonanotteAvvio complicato per la raccolta differenziata a Vasto Marina. Se da un lato c'è chi evidenzia disservizi (qui l'articolo), dall'altro resistono i soliti incivili che - pur di non seguire le semplici regole della raccolta differenziata - preferiscono farsi una "passeggiata" lungo le vie meno trafficate del litorale e lasciare i rifiuti per strada, spesso addirittura lanciandoli dal finestrino.

È quanto accade, per esempio, lungo la strada che dalla stazione ferroviaria Vasto-San Salvo si connette con via Buonanotte, che poi porta alla zona industriale di San Salvo. Proprio lo svincolo sembra essere il luogo preferito dai soliti incivili per il "lancio del sacchetto". Lancio dopo lancio, il tratto di strada - come documentano le foto scattate nella tarda mattinata di oggi - è diventato una vera e propria discarica abusiva.

Stessa prassi anche lungo altre vie di Vasto Marina, come via Cono a Mare, anche se con impatto decisamente inferiore, rispetto a via Buonanotte. Insomma, come accaduto anche all'avvio della differenziata in città, anche sul litorale le "resistenze" a quella che dovrebbe essere considerata una normalissima prassi di civiltà sono piuttosto diffuse. La speranza è che dove non arriva il senso civico arrivino presto le multe.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi