Sp 150 Guilmi - Carpineto: dopo due anni e mezzo arrivano i soldi - Nel dicembre del 2013 l’ondata di maltempo causò una grande frana
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


15 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Guilmi   Attualità 29/06/2016

Sp 150 Guilmi - Carpineto: dopo due anni e mezzo arrivano i soldi

Nel dicembre del 2013 l’ondata di maltempo causò una grande frana

La frana sulla Sp 150400mila euro per sistemare l'enorme frana che minaccia la Sp 150 tra Carpineto Sinello e Guilmi. Sono stati approvati dalla giunta regionale gli interventi su alcune situazioni d'emergenza che riguardano la viabilità provinciale. Tra questi rientra il dissesto che più volte ha rischiato di isolare Guilmi.
La frana storica che incombe sulla strada si è rimessa pericolosamente in movimento con l'ondata di maltempo di inizio dicembre 2013 e fino a oggi a ogni nuova pioggia i mezzi comunali devono sgombrare le corsie da un'alta coltre di fango [GUARDA IL VIDEO]. 

Il finanziamento arriva, quindi, dopo quasi tre anni e complessivamente è di 500mila euro. Le restante somma di 100mila euro servirà a sistemare – sulla stessa Provinciale – il km 11, in corrispondenza del laghetto artificiale di Gissi, dove si viaggia a una sola carreggiata a causa di uno smottamento.
Tra i vari interventi in regione, inoltre, sono stati stanziati altri 500mila euro per la Sp 152 "Castiglione Messer Marino Crocetta Colledimezzo", il cui tratto al km 5 fu cancellato da un'enorme frana nella notte del 3 aprile 2015 [LEGGI]. 

Infine, sembrerebbe in dirittura di arrivo lo stanziamento dei fondi necessari per la Sp 192 Carpineto - Roccaspinalveti, abbandonata sempre dal dicembre 2013, quando un'imponente caduta massi ne bloccò la circolazione [LEGGI]. Su quest'ultimo finanziamento, però, ci sono per ora solo voci di corridoio.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi