Picchia e maltratta la madre: misura cautelare per un 25enne - Il provvedimento eseguito dagli uomini del Commissariato
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


11 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 22/06/2016

Picchia e maltratta la madre:
misura cautelare per un 25enne

Il provvedimento eseguito dagli uomini del Commissariato

Immagine di repertorio"Nella giornata di ieri personale del Commissariato di Vasto ha eseguito un’ordinanza applicativa di misura cautelare, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Vasto nei confronti di un giovane, R.G.V. di anni 25, originario della provincia di Chieti ma da anni residente a Vasto (CH), per maltrattamenti in famiglia".

Lo spiegano dagli uffici del Commissariato diretto dal vice questore Alessandro Di Blasio, aggiungendo: "Il giovane aveva perpetrato, nel tempo, una serie di atteggiamenti violenti nei confronti della propria madre che, in diverse occasioni, era stata costretta a ricorrere alle cure dei sanitari del locale pronto soccorso. Il giovane, dato il suo stato di disoccupazione, vessava continuamente la donna con richieste di denaro, aggredendola con calci, pugni e schiaffi, rivolgendole anche gravi minacce e sottraendole così i pochi soldi in suo possesso".

"Dopo l’ennesimo episodio di violenza, avvenuto lo scorso marzo, durante il quale il giovane aveva picchiato la madre strappandole intere ciocche di capelli, la donna era uscita di casa dolorante e in lacrime e, incontrata casualmente una pattuglia della Polizia Municipale, aveva riferito agli agenti dei frequenti episodi di violenza subiti. Le indagini, esperite nei mesi successivi dal personale del Settore Anticrimine del Commissariato di Vasto hanno consentito di accertare una lunga serie di violenze domestiche che avvenivano da diversi mesi con cadenza quasi quotidiana. La donna, non aveva mai avuto la forza e il coraggio di denunciare il figlio, tanto che nelle occasioni in cui le lesioni erano tali da richiedere l’intervento dei sanitari, si giustificava riferendo di cadute accidentali e fortuite".

"Ritenuti gravi gli elementi a carico del figlio violento, che ne denotano una spiccata pericolosità, il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Vasto ha emesso, a carico del giovane, la misura cautelare dell’immediato allontanamento dalla casa familiare, provvedimento eseguito nel corso del pomeriggio di ieri dal personale del Settore Anticrimine e della Squadra Volante del Commissariato di Vasto. La donna sarà intanto seguita da un centro Antiviolenza".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi