Vasto   Attualità 10/06/2016

Carcere, scatta l’astensione
dalla mensa della penitenziaria

Le proteste del Sappe: "Mensa senza sicurezza e salubrità"

La Casa circondariale di Vasto"Un soffitto dal quale cadono pezzi di intonaco e, quando piove, acqua; pentole, bicchieri, posate e piatti al limite dell’utilizzo; assenza di apparecchi condizionatori per fronteggiare la calura estiva; condizione precarie circa la qualità e la quantità dei pasti serviti. Una situazione di degrado e insalubrità che caratterizza la mensa degli agenti di Polizia Penitenziaria in servizio nella Casa circondariale di Vasto". La denuncia è del sindacato autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE.

"Ci si dovrebbe vergognare - denuncia Luigi Frangione, segretario regionale per il Molise del sindacato - per come viene lasciato allo sbando il personale di Polizia Penitenziaria, in condizioni insalubri, indecenti e vergognose: e invece non sembra importare a nessuno come vengono maltrattati gli agenti del carcere vastese. Per questo, da giorni è in atto l’astensione dalla consumazione dei pasti in mensa. Stiamo parlando di poliziotti che rischiano di vedersi cadere in testa l’intonaco del soffitto quando mangiano, e che quando piove devono quasi pranzare o cenare con l’ombrello. I muri della mensa sono fatiscenti e meriterebbero una tinteggiatura, così come è necessaria una nuova dotazione di pentole, piatti, posate e bicchieri. Una situazione assurda, da tempo ben nota a tutti, ma che non ha ancora scandalosamente trovato una soluzione".

Anche il segretario generale del SAPPE, Donato Capece, sostiene la protesta dei poliziotti di Vasto e denuncia le pessime condizioni della mensa degli agenti: "Le istituzioni si dovrebbero vergognare per come vengono trattati i poliziotti in carcere e per le pessime condizioni nelle quali sono costretti a mangiare. Il degrado della mensa agenti del carcere di Vasto è vergognoso e il SAPPE, come primo e più rappresentativo sindacato della Polizia Penitenziaria, rappresenterà ai vertici nazionali e regionali dell’amministrazione penitenziaria tutte queste criticità, sollecitando urgenti ed adeguati interventi".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi