Imposimato: "Ludovica, persona di affidabilità e coraggio" - Ferdinando Imposimato e Vito Crimi suonano la carica per il Movimento 5 Stelle
 
Vasto   Politica 02/06/2016

Imposimato: "Ludovica, persona
di affidabilità e coraggio"

Ferdinando Imposimato e Vito Crimi suonano la carica per il Movimento 5 Stelle

Ferdinando Imposimato e Ludovica Cieri"Oggi non festeggiamo solo la Repubblica Italiana, ma anche la conquista del voto delle donne. È uno scandalo che in 70 anni a Vasto non ci sia stato un sindaco donna. Questa volta, con Ludovica Cieri, abbiamo una grande possibilità". Così l'europarlamentare Daniela Aiuto all'incontro organizzato dal Movimento 5 Stelle con il presidente onorario aggiunto della Corte di Cassazione, Ferdinando Imposimato, e il senatore Vito Crimi. Presente per l'occasione, insieme ad attivisti e candidati, il senatore Gianluca Castaldi, il consigliere regionale Pietro Smargiassi e la candidata alla carica di sindaco Ludovica Cieri, che non ha risparmiato critiche all'attuale amministrazione, soprattutto per quanto riguarda trasparenza e rispetto delle regole.

Smargiassi, invece, nel suo intervento, ha ricordato le parole di don Luigi Ciotti in visita a Vasto, sottolineando come la candidatura di Ludovica Cieri rappresenti "un noi, non un io": "Ci chiamano il popolo della rete, ma chi più di noi è nelle strade, in mezzo ai cittadini, per ascoltare i loro problemi e i loro suggerimenti? Gli altri li vedete solo in campagna elettorale, noi ci siamo sempre".

Da parte sua, il senatore Castaldi ha sottolineato come "nel centrodestra e nel centrosinistra sono sempre le stesse persone. Dicono che hanno fatto liste con volti nuovi, con giovani, ma sappiamo bene chi verrà eletto, dall'una e dall'altra parte. Sono sempre gli stessi, sono sempre loro".

A seguire, le interviste al presidente Ferdinando Imposimato e al senatore Vito Crimi.

Guarda il video Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti


Video - Imposimato e Crimi a sostegno di Ludovica Cieri

Servizio di Giuseppe Ritucci

Interviste a Ferdinando Imposimato e Vito Crimi



 

 
 
 

Chiudi
Chiudi