Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 25/05/2016

La sentenza:"Illegittima la doppia
tassazione Tasi-Canone consortile"

Il giudice di Pace di Vasto dà ragione a un consorziato dell’Arap

Zona industriale di San SalvoRicordate la vicenda dei servizi pagati due volte nelle zone industriali del Vastese? Il 19 maggio scorso il Giudice di pace di Vasto ha accolto l'opposizione presentata da un imprenditore al decreto ingiuntivo da parte dell'Arap (sentenza n. 192/16). Spesso, ai servizi pagati due volte corrispondeva la mancata erogazione degli stessi [LEGGI].  

"La vicenda – spiegano da Assovasto – è iniziata commissionando, quasi due anni fa, al prof. avv. Vincenzo Bassi, docente incaricato di diritto tributario alla LUMSA di Roma, uno specifico studio sulla natura dei Canoni Consortili e sulla loro sovrapposizione rispetto alla TASI. All’esito di questo studio, che ha determinato il procedimento dinanzi al Giudice di Pace di Vasto, si può oggi affermare che contestare la legittimità e l’equità dell’attuale fiscalità immobiliare (Canoni Consortili e TASI) a carico dei Consorziati  costituisce un fatto non solo politicamente opportuno ma anche e soprattutto giuridicamente fondato. Da una parte, l’ARAP dovrà comportarsi da vero e proprio ente impositore, con tutte le garanzie per l’imprenditore consorziato, senza, per di più, addebitare IVA, dall’altra, gli stessi Comuni dovranno, ora, necessariamente evitare la doppia imposizione tra i canoni consortili e la TASI, che gli Imprenditori ingiustamente sono costretti ancora a subire".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi