Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


7 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 09/05/2016

Cinque anni fuori dagli stadi,
Daspo per un tifoso

Il provvedimento preso a seguito del pre partita San Salvo - Vastese

Il vice questore Alessandro Di BlasioCinque anni di Daspo a carico di D. A. N., tifoso 48enne, sono stati disposti dal Questore di Chieti a seguito degli avvenimenti verificatisi in occasione della partita San Salvo - Vastese 1902 del 20 marzo scorso.

Come spiegato dal dirigente del Commissariato di Vasto, il vice questore Alessandro Di Blasio, personale dello stesso Commissariato, in occasione del pre partita dell’incontro di calcio San Salvo – Vastese 1902, "ha deferito in stato di libertà un tifoso della squadra ospite di 48 anni, D.A.N., per i reati di oltraggio, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale, poiché, al fine di venire in contatto con i tifosi locali, aveva cercato di aggirare il cordone di Polizia presente nel piazzale antistante lo stadio e, raggiunto dagli agenti operanti li aveva strattonati, minacciandoli. Per questi motivi, allo stesso, già noto alle forze dell’ordine per numerosi pregiudizi di polizia e analoghi episodi di violenza durante competizioni sportive è stato notificato un provvedimento di Divieto di Accesso ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive per la durata di anni 5, emesso dalla Divisione Anticrimine della Questura di Chieti. Il tifoso per 5 anni non potrà accedere nei luoghi ove si svolgono tutte le manifestazioni calcistiche, nonché a quelli interessati alla sosta, al transito e al trasporto di coloro che partecipano o assistono alle medesime competizioni".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi