Pisa Football College, assegnate a Vasto due borse di studio - Ieri all’Aragona le selezioni per il progetto della società toscana
 
Vasto   Sport 27/04/2016

Pisa Football College, assegnate
a Vasto due borse di studio

Ieri all’Aragona le selezioni per il progetto della società toscana

La premiazione dei due vincitoriHa fatto tappa ieri a Vasto il tour del Pisa Football College, progetto portato avanti dal Pisa Calcio insieme al Comune e all'Università di Pisa per lanciare un college che porterà ragazzi e ragazze da tutta Italia a Pisa, Città Europea dello Sport 2016, per studiare e praticare attività sportiva. La scuola si avvale della direzione tecnica di Alessandro Birindelli (ex calciatore della Juventus) e uno staff che vede come coordinatore scientifico il sociologo Gennaro Testa. Ieri, a Vasto, una giuria formata tra gli altri dal giornalista di Gazzetta dello Sport Stefano Cieri, dall'avvocato Carlo Della Penna e dal direttore sportivo del Pisa, Pietro Tomei, ha assegnato due borse di studio da 11mila euro a Gianluca Della Penna, giovane calciatore dell'US San Salvo e alla studentessa liceale Melissa Santilli.

Nella mattinata il progetto era stato presentato in un incontro al Castello Aragona dai dirigenti del Pisa Calcio, con la presenza del presidente Fabio Petroni, unitamente al vicesindaco di Vasto, Vincenzo Sputore, e ai dirigenti della Vastese Calcio che con il responsabile marketing Michele Cappa ha curato l'organizzazione della giornata. Un primo passo di un rapporto di collaborazione tra la società biancorossa e il Pisa che verrà rafforzato nei prossimi mesi attraverso l'esperienza del Footbal College ed altre iniziative.

Nel video le interviste al professor Gennaro Testa e al presidente del Pisa Fabio Petroni.

Guarda il video Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti


Video - A Vasto il progetto Pisa Football College

Le interviste al coordinatore scientifico del Pisa Football College Gennaro Testa e al presidente del Pisa Calcio Fabio Petroni. Servizio di Giuseppe Ritucci



 

 
 
 

Chiudi
Chiudi