Quanta sofferenza ma la Vastese Calcio torna in serie D - I biancorossi fanno festa battendo 3-1 la Val di Sangro
CHIUDI [X]
 
Vasto   Sport 24/04/2016

Quanta sofferenza ma la
Vastese Calcio torna in serie D

I biancorossi fanno festa battendo 3-1 la Val di Sangro

L'accoglienza alla squadra al ritorno a VastoL’attesa è finita: la Vastese Calcio torna in serie D. Nell’ultima giornata del campionato di eccellenza abruzzese, i biancorossi hanno battuto per 3-1 la Val di Sangro grazie alle reti di Tarquini (18’), Balzano (47’) e Iaboni (92'). Una partita vera giocata con il coltello trai denti da parte di tutte e due le squadre. Alla fine a fare festa è stata la squadra ospite, brava e determinata a non mollare dopo il gol del pareggio subito nel primo tempo. Una vittoria che chiude una stagione ricca di emozioni e che permette alla Vastese di portare a termine la fase di rinascita iniziata con la nuova società targata Franco Bolami and Co. Una società sulla quale in pochi scommettevano ad inizio anno e che invece ha riportato entusiasmo e speranza nell’ambiente. Una vittoria che regala una grande gioia ai tifosi biancorossi dopo anni di ‘buio’, a partire dalla Promozione, sino ad arrivare agli ultimi due anni di eccellenza passati nell’anonimato. Che la festa abbia inizio dunque, perché Vasto oggi può stare tranquilla: la sua squadra è tornata in D.

La festa dei giocatori sul bus verso Vasto [GUARDA]

La partita- Al Comunale di Montemarcone (Atessa) la Vastese Calcio affronta la Val di Sangro nell’ultima giornata del campionato di eccellenza. L’ultimo sforzo per festeggiare la promozione in serie D. I biancorossi supportati da almeno 700 tifosi arrivati da Vasto con la speranza di fare festa. Colavitto si affida al suo 442 con Cattafesta trai pali, in difesa solito quartetto composto dai centrali Natalini e Giuliano, supportati dai terzini Guerrero e De Fabritiis. Nel centrocampo a quattro D’Alessandro e Di Pietro spingeranno le cavalcate di Balzano e Marfisi. Davanti la coppia Iaboni-Tarquini a chiudere l’undici titolare biancorosso. Sul campo di Atessa piove dalle 13:00 e non sembra voler smettere.

La Vastese torna in serie D

Ingresso in campo delle due squadre accompagnato dallo spettacolo della tifoseria vastese: sciarpata e bandiere al cielo, accompagnate da uno stendardo dedicato al padre di Franco Bolami, scomparso tre anni fa (‘Non c’è problema ci pensa Romolo!’). Si aspetta il fischio d’inizio in contemporanea con Città Sant’Angelo, dove il Paterno è impegnato con la Renato Curi Angolana e si inizia. Prima azione degna di nota al dodicesimo: punizione di Iaboni bloccato dalla barriera, sul rimpallo la retrovia di casa allontana senza problemi. Due minuti più tardi altra punizione per la Vastese, D’Alessandro lancia Marfisi che riesce a toccare la sfera ma non inquadra la porta. Al diciottesimo la gara si sblocca. In area Iaboni riesce a toccare leggermente la palla di testa, giusto quanto serve per servire il compagno Tarquini. Quest’ultimo è bravo a liberarsi a pochi metri dalla porta e ad infilare in rete (1-0). Minuto ventisei D’Alessandro pesca in velocità Marfisi che cerca di angolare, ma Trivilino è bravo a salvare i suoi. Due minuti più tardi accade quello che i biancorossi non volevano assolutamente. Al Ventottesimo Tucci viene servito in area e supera Cattafesta (1-1). Pari ristabilito. La Vastese deve reagire e al trentacinquesimo prova a ripartire in velocità. Dal limite dell’area Iaboni riceve palla, scarica per Marfisi, quest’ultimo appoggia per D’Alessandro che tira e per poco non c’entra la porta. Sfera che esce di poco alla destra del palo. Intanto da Città Sant’Angelo arriva la notizia che il Paterno è passato in vantaggio. Momentaneamente i marsicani sono primi in classifica con un punto in più rispetto ai vastesi. Al quarantunesimo Iaboni su punizione serve Tarquini che di testa per poco non la butta dentro. Il primo tempo si chiude in parità.

Mattia Balzano segna il 2-1La ripresa si apre con il gol della Vastese. Dopo appena due minuti dall’inizio del secondo tempo, Iaboni in area serve di petto Balzano che carica il tiro e realizza il 2-1. Due minuti più tardi Iaboni prova a siglare il terzo gol, ma il suo tentativo termina alto sopra la traversa. Miracolo di Trivilino successivamente sul colpo di testa di Marfisi. Grande parata la sua e Val di Sangro che si salva. Al cinquantanovesimo ancora avanti i biancorossi, stavolta ci prova Tarquini che carica il destro, ma la palla finisce alta di poco sopra la traversa. Passano i minuti e si attende il triplice fischio. I minuti sembrano durare ore, mentre i tifosi biancorossi non smettono di farsi sentire. Poi arriva il gol di Iaboni al novantaduesimo a chiudere i conti. Gol a porta vuota da centrocampo per il 'Puma'. La gara termina e la festa biancorossa ha inizio.

Vastese Calcio 1902-Val di Sangro 1-3
reti: 18’ Tarquini, 28’ Tucci, 47’ Balzano, Iaboni 92'
ammoniti: Diompy, Verna (VdS)
Val di Sangro: Trivilino, Tano, Spinelli, Tucci, Flocco, Di Deo, Cigliano (73’Giannico), Carafa, Molino, Verna, Diompy. Allenatore: Giannico.
Vastese: Cattafesta, De Fabritiis, Guerrero, Di Pietro, Giuliano, Natalini, Balzano, D’Alessandro, Tarquini, Iaboni (93' Luongo), Marfisi (70’ Faccini). Allenatore: Colavitto.
arbitro: Di Cicco di Lanciano.

Tutti i risultati dell’ultima giornata
Celano-Acqua e Sapone 1-2
Martinsicuro-Capistrello 3-0
Miglianico-Morro d’Oro 1-2
Montorio-Torrese 2-0
Pineto-Cupello 3-0
RC Angolana-Paterno 1-4
San Salvo-Alba Adriatica 3-2
Sambuceto-Francavilla 0-3
Val di Sangro-Vastese 1-3
La classifica
Vastese 74 (promossa in serie D)
Paterno 73 (playoff)
Pineto 64 (playoff)
Martinsicuro 57 (playoff)
San Salvo 57
RC Angolana 52
Capistrello 44
Morro d’Oro 45
Francavilla 44
Alba Adriatica 42
Miglianico 42
Cupello 41
Acqua e Sapone 39
Sambuceto 38 (playout)
Montorio 34 (playout)
Torrese 33 (playout)
Val di Sangro 28 (retrocessa in Promozione)
Celano 22 (retrocessa in Promozione) 

Guarda il video Guarda le foto

di Silvio Laccetti (redazione@zonalocale.it)

Commenti


Video - La Vastese è promossa in serie D

Servizio di Giuseppe Ritucci - Riprese e montaggio di Nicola Cinquina

Video - Vasto festeggia la serie D

immagini di Silvio Laccetti



 

 
 
 

Chiudi
Chiudi