Vasto   Musica 21/04/2016

Primo Maggio a Bologna, sul palco
La Differenza con Omar Pedrini

La band abruzzese sul palco del concerto in piazza Maggiore

La Differenza con Omar PedriniCi sarà anche La Differenza sul palco del concerto del Primo Maggio in piazza Maggiore a Bologna. I cinque musicisti abruzzesi tornano a far coppia con Omar Pedrini, dppo la positiva esperienza del concerto di qualche settimana fa a Roma, nel tradizionale concerto organizzato da Cgil, Cisl e Uil che, anche quest'anno, vede la direzione artistica di Eugenio Finardi.   

Nella centrale piazza bolognese, circondata dal Palazzo del Podestà e dalla Basilica di San Petronio, la musica comincerà a suonare dalle 17.00 in poi con Ladri di Carrozzelle, Mulini a Vento, Li Bassi, Osteria del Mandolino, Sara Loreni, Ridilli, Dimartino, La Differenza feat. Omar Pedrini, Dardust e Bandabardò che si avvicenderanno sul palco fino a notte. Ma non ci sarà solo musica, la giornata sarà anche ricca di iniziative sui grandi temi di attualità, insieme alle sorprese sul palco ancora da annunciare.

"Anche quest’anno - spiega Eugenio Finardi - ho voluto mettere insieme due elementi: l’attenzione all’attualità e l’atmosfera di festa e partecipazione che caratterizza questa città, anche nei momenti più bui: sul palco vedremo quindi avvicendarsi artisti molto diversi tra loro ma ugualmente uniti dalla tenacia nel loro lavoro e in grado di dare a Piazza Maggiore un positivo scossone di energia, confermando il Primomaggio Bologna come una tradizione".

Per gli abruzzesi (e in particolare i tanti vastesi che studiano e lavorano a Bologna) sarà un motivo in più per scegliere di partecipare al concerto del Primo Maggio. Sarà un lungo pomeriggio di festa a ritmo di musica in cui fare il tifo in modo speciale per La Differenza.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi