Malore a scuola: malattia infettiva per bimba di 4 anni - Ricoverata prima a Vasto e poi a Pescara. "Le lezioni si terranno regolarmente"
 
Vasto   Cronaca 20/04/2016

Malore a scuola: malattia
infettiva per bimba di 4 anni

Ricoverata prima a Vasto e poi a Pescara. "Le lezioni si terranno regolarmente"

(foto di repertorio)

Ore 00,05 - Poco fa la direzione didattica della scuola dell'infanzia San Michele, in via Stirling, ha confermato ufficialmente che una malattia infettiva è stata contratta da un'alunna: "La Asl  ha comunicato un caso di malattia infettiva rilevato presso il plesso San Michele della Nuova Direzione Didattica.

Due dirigenti medici della Asl di Chieti-Vasto, appena ricevuta la segnalazione da parte delle autorità competenti, hanno informato  nel primo pomeriggio di oggi, 20/04/201: il dirigente scolastico, tutte le famiglie coinvolte (sia in presenza che telefonicamente), i pediatri, i medici di famiglia dei docenti, la guardia medica.

I dirigenti medici  della Asl invitano i genitori e chiunque abbia avuto un contatto con i bambini della scuola Infanzia S. Michele a rivolgersi al proprio medico curante e/o al pediatra per la profilassi antibiotica adeguata

Il dirigente scolastico precisa che la Asl non ha dato alcuna indicazione di chiusura preventiva del plesso, pertanto le lezioni e le attività didattiche si svolgeranno regolarmente".

L'annuncio sul sito della scuola [LEGGI]

La prima notizia - E' ricoverata presso il reparto di pediatria dell'ospedale Santo Spirito di Pescara la bambina di Vasto che oggi ha accusato un grave malore a causa di quella che si sospetta essere una malattia infettiva.

La bimba, che ha appena 4 anni, è stata dapprima trasportata all'ospedale San Pio da Pietrelcina di Vasto e poi, dopo i primi accertamenti, trasferita d'urgenza nel reparto specializzato del Santo Spirito, dove la prognosi resta riservata.

In via precauzionale, coloro che sono stati a contatto con la bambina sono stati sottoposti alla profilassi tipica delle malattie infettive, evitando rischi per la salute pubblica.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi