Intrattenitrici irregolari, sospesa la licenza al night - L’operazione della polizia e dell’ispettorato del lavoro
CHIUDI [X]
 
Vasto   Cronaca 16/04/2016

Intrattenitrici irregolari,
sospesa la licenza al night

L’operazione della polizia e dell’ispettorato del lavoro

Il Commissariato di Vasto"Nei giorni scorsi, a seguito di predisposti controlli amministrativi, personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Vasto, unitamente a funzionari dell’Ispettorato del Lavoro di Chieti, ha proceduto al controllo di un noto locale notturno, ubicato nella periferia della città".

Lo annunciano gli uffici del Commissariato, diretto dal vice questore Alessandro Di Blasio, spiegando: "Il servizio è stato svolto al fine di prevenire e contrastare fenomeni di illegalità e garantire il rispetto della normativa vigente. A tale scopo, l’attenzione è stata rivolta a locali di pubblico spettacolo ed intrattenimento per verificare l’eventuale impiego di lavoratori irregolari. In particolare è stato controllato un noto locale notturno all’interno del quale sono stati identificati diversi avventori, alcuni dei quali risultati avere, a proprio carico, pregiudizi di Polizia".

Inoltre, "sono state individuate ed identificate 22 ragazze impiegate nel locale in qualità di intrattenitrici, quasi tutte di origini straniere e 3 persone adibite ad altre mansioni. Dall’esame della documentazione in possesso del titolare del locale emergeva che ben 7 persone, che stavano prestando la propria attività lavorativa, non erano in regola con la contribuzione e la normativa in materia di lavoro subordinato".

"A seguito delle irregolarità riscontrate, il personale operante provvedeva a contestare al titolare del locale il provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale e ad applicare le previste sanzioni pecuniarie. Il provvedimento, come previsto dalla normativa vigente, sarà revocato previa regolarizzazione della posizione del personale ed il pagamento delle previste sanzioni".

(In copertina immagine dimostrativa da ottopagine.it)

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi