Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


29 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Ambiente 02/04/2016

Fee: "Vastese, ancora discariche
e reti fognarie a cielo aperto"

Leonzio, presidente regionale: "Ma il giudizio complessivo è positivo"

Paolo Leonzio (Fee Abruzzo)"Micro discariche e reti fognarie a cielo aperto". Sono le negatività riscontrate dalla Fee nel Vastese. Lo afferma Paolo Leonzio, presidente regionale della Fondazione per l'educazione ambientale, che ogni anno assegna le Bandiere Blu alle spiagge che si contraddistinguono per pulizia delle acque di balneazione e politiche ambientali.

Nei giorni scorsi, Leonzio ha convocato una riunione "alla quale - racconta - hanno partecipato diversi responsabili del coordinamento delle attività dell'associazione ed esperti nazionali ed europei in materia di ambiente marino, ecosistema e sopravvivenza dei cetacei. Nelle varie visite della costa abruzzese è chiaramente emerso un cambiamento delle condizioni ambientali, notevolmente migliorativo per pulizia delle spaigge, accoglienza delle zone rivierasche, nuovo look turistico di alcune zone altamente frequentate ed attenzione particolare per le famiglie con bambini. In particolare, per la zona del Vastese, i commenti sono stati ampiamente soddisfacenti, ma - ammonisce Leonzio - ci sono ancora forti criticità sul nostro territorio. Nello specifico, sono state evidenziate micro discariche e reti fognarie ancora a cielo aperto, oltre a vari episodi di inquinamento ambientale non ancora risolti. L'operato quotidiano della Fee Abruzzo su tutto il territorio ha portato a un incremento considerevole del proprio assetto organizzativo, con l'entrata di nuovi associati, appartenenti a tutte le categorie sociali e sempre sotto forma di volontariato, nonché di professionisti esterni di fama nazionale, che si occupano di turismo e di tutela dell'ambiente".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi