Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


5 agosto 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 01/04/2016

Riconversione sanitaria, D’Alfonso
emana il decreto sui pagamenti

Provvedimento atteso dalle strutture private, tra cui la Fondazione Mileno

Luciano D'AlfonsoE' finalmente legge il decreto sulla riconversione delle prestazioni sanitarie. E' stato emanato dal presidente della Regione Abruzzo, Luciano D'Alfonso, il documento atteso da tempo e necessario per riordinare una materia in cui si erano create troppe incertezze, soprattutto riguardo alla quantificazione delle somme da erogare alle strutture sanitarie private, tra cui la Fondazione Mileno di Vasto Marina, nella quale 250 dipendenti da due anni sono costretti a sopportare ritardi nel pagamento degli stipendi.  

Si tratta delle "linee guida - annuncia un comunicato stampa della Regione - per il concorso alla spesa dei Comuni per il sostegno ai costi a carico degli utenti relativi alle prestazioni socio - sanitarie semiresidenziali e residenziali per il 2015. Il dispositivo - tra le principali variazioni - aggiunge che 'il processo di riconversione delle strutture residenziali e semiresidenziali verrà completato entro e non oltre il 30 giugno 2016'; che il Servizio competente del Dipartimento per Salute ed il Welfare 'è autorizzato ad effettuare anticipazioni di liquidità pari al 100% della spesa presunta, ai Comuni che non hanno ancora rendicontato per il 2015'. Infine, un 'ulteriore inserimento stabilisce che 'per le prestazioni in regime residenziale, solo l'indennità di accompagnamento - per invalidi civili totalmente inabili - concorre alla determinazione della quota sociale che stabilisce la compartecipazione alla copertura della spesa a carico del Comune e/o utente'". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi