Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


7 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 30/03/2016

Stop al bullismo, la polizia
incontra gli studenti

L’iniziativa dell’Istituto Comprensivo Rossetti con l’Anps

L'incontro sul bullismoUna giornata con la Polizia a scuola. E non per qualche particolare intervento o per i controlli che pure vengono spesso effettuati negli istituti scolastici ma per una serie di incontri dedicati alla promozione della cultura della legalità. L’istituto comprensivo Rossetti si è avvalso per questo progetto della collaborazione della sezione vastese dell’ANPS (Associazione Nazionale Polizia di Stato) guidata da Matteo Marzella che ha coinvolto le forze di polizia presenti sul territorio per incontrare gli studenti. Così, i ragazzi dell’istituto vastese hanno incontrato i rappresentanti di polizia stradale [LEGGI] e polizia di Stato. Nella giornata dedicata al bullismo è stato il vice questore Alessandro Di Blasio, accompagnato da due agenti del commissariato, a catturare l’attenzione dei ragazzi cercando di stimolare i loro interventi su un fenomeno che, seppur con una gravità lieve rispetto a quanto accade in altre realtà, appare presente nelle scuole della zona.

Una problematica da non sottovalutare, specie in un’età fragile come quella dei ragazzi della scuola primaria e secondaria di primo grado. All’incontro della scorsa settimana, con la dirigente Maria Pia Di Carlo e il presidente del Consiglio d’Istituto Angelo Marzella a fare gli onori di casa, hanno preso parte anche il sindaco Luciano Lapenna e il responsabile del gruppo comunale di protezione civile Eustachio Frangione. Nel parlare agli studenti il vice questore Di Blasio ha illustrato loro atteggiamenti corretti e non corretti da mettere in pratica nel rapportarsi agli altri, gli accorgimenti da utilizzare nell’uso degli strumenti tecnologici e di internet e come comportarsi qualora si trovino ad assistere ad episodi di bullismo o, ancor peggio, ad esserne vittime. “Siamo grati all’ANPS per la collaborazione nel promuovere questi incontri - ha sottolineato la dirigente Di Carlo - e speriamo che possano proseguire nel futuro per il bene e la crescita dei nostri ragazzi”.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi