Emodinamica e nuovo ospedale, Olivieri sollecita la Regione - "Attenzione del Governo per misurare la nostra credibilità"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 14/03/2016

Emodinamica e nuovo ospedale,
Olivieri sollecita la Regione

"Attenzione del Governo per misurare la nostra credibilità"

Mario OlivieriTorna sulla questione sanità sul territorio vastese il consigliere regionale di Abruzzo Civico e presidente della V commissione Sanità, Mario Olivieri, che ha scritto al presidente della Regione Abruzzo, Luciano D'Alfonso, e all'assessore alla Programmazione sanitaria, Silvio Paolucci: "La procedura per la realizzazione del nuovo ospedale di Vasto attraversa una fase di non chiara lettura. Non è dato sapere, infatti, se la volontà della Giunta regionale è univocamente orientata a realizzare in via prioritaria il nuovo ospedale di Vasto. È da notare, in proposito, che la ASL di Lanciano Vasto Chieti è proprietaria del sito di circa 10 ettari, sul quale dovrà sorgere il nuovo ospedale. Inoltre la decisione di realizzare l'ospedale su tale sito è stata presa dal Comune di Vasto già da diversi anni. È necessario pertanto accelerare le procedure per l'iter, compresa la stesura del progetto definitivo, e l'indizione della gara, visto che i fondi ci sono. Qualsiasi ritardo nella gestione dell'iter realizzativo non sarebbe giustificabile nei confronti del Vastese e del sottoscritto".

Capitolo a parte, quello sull'emodinamica: "Troppo tempo è passato da quando, a turno i vari direttori generali, e i vari Presidenti di Giunta, hanno preso impegni in tal senso, mai mantenuti. Adesso dalle parole bisogna passare ai fatti".

"Infine - aggiunge Olivieri nella sua nota - la sanità territoriale, ancora ferma al palo, sia a Vasto e sia a San Salvo, come in tutto il Vastese. È necessario dotare i Distretti Sanitari di personale e mezzi, e non ripetere gli errori di chi ci ha preceduti, chiudendo gli ospedali e lasciando il territorio sguarnito di servizi sanitari. Su queste priorità, caro Presidente e Assessore, - conclude il consigliere di Abruzzo Civico - intendo appuntare la vostra attenzione e chiedere una risposta, al fine di misurare la vostra e la mia credibilità nei confronti di questo territorio".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi