Asilo, problemi a non finire: futuro incerto per il personale - Struttura comunale "Tana dei cuccioli", i sindacati: "Rispettare gli accordi"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


25 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 16/02/2016

Asilo, problemi a non finire:
futuro incerto per il personale

Struttura comunale "Tana dei cuccioli", i sindacati: "Rispettare gli accordi"

Vasto, asilo Tana dei cuccioli: una protesta dello scorso annoE' tutt'altro che risolta la vertenza dell'asilo nido comunale Tana dei cuccioli di Vasto. Permane l'incertezza sul futuro del personale. Fp Cgil e Gisl Fp invitano il sindaco, Luciano Lapenna, a "chiedere alla cooperativa Pianeti diversi di ottemperare all'accordo sottoscritto con le organizzazioni sidnacali il 7 gennaio".

I lavoratori del plesso di località Incoronata si sono riuniti in un'assemblea in cui "si è discusso della volontà della cooperativa di interrompere il servizio dal 16 febbraio 2016", si legge in un comunicato di Ferdinando Costanzo e Gabriele Martelli, segretari provinciali di Fp Cgil e Cisl Fp.

"Le organizzazioni sindacali, appresa dalla cooperativa Pianeti diversi la volontà di recedere da detto affidamento, hanno chiesto all'amministrazione comunale di internalizzare sino alla fine dell'appalto il servizio dell'asilo nido. Il sindaco ha comunicato ai presenti la impossibilità a gestire in modo diretto la citata struttura. Allora si è cercato un margine di trattativa con la coop per permettere di arrivare sino alla fine dell'affidamento con riduzione delle ore al fine di salvaguardare i livelli occupazionali".

"Si rammenta - scrivono Costanzo e Martelli - che la stessa cooperativa in data 7 gennaio 2016 si impegnava a trasformare tutti i contratti in essere a tempo indeterminato a decorrere dall'8 febbraio 2016 senza riduzione di orario. In data 12 2 2016 la medesima cooperativa ha dichiarato di voler disattendere quanto concordato e sottoscritto con le organizzazioni sindacali medesime, aggiungendo la volontà di trasformare tutti i contratti di lavoro alla fine dell'appalto. In questo modo, atteso che il Comune di Vasto deve fare un nuovo appalto, in quanto il vigente è in scadenza, la forma contrattuale a tempo determinato non permetterebbe alle operatrici il passaggio diretto al nuovo gestore. Durante l'assemblea il personale presente, a maggioranza, ha accettato la eventuale riduzione oraria, ma non ha accettato il contratto a tempo determinato".

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi